Il primo evento italiano per creare
un movimento globale che dia voce all’oceano

Registrazione evento 22 Ottobre 2020

Teatro No'hma di Milano

Il Decennio del Mare si occupa di una serie di temi e sfide consultabili a questo link.
L’evento italiano si focalizza su tre tematiche appartenenti a due risultati concreti individuati dalle Nazioni Unite per il Decennio:

Resiliente

Produttivo

Sano

L'evento italiano del Decennio del mare si è focalizzto a su tre grandi tematiche appartenenti a due dei risultati concreti del Decennio.

Tutti i risultati concreti di cui si occupa il Decennio del Mare sono consultabili a questo link.

Il cambiamento climatico

La Terra si sta scaldando e produce impatti indiscutibili sulla criosfera, che si sta gradualmente riducendo, e sull’oceano che si scalda molto più velocemente di quanto non sia accaduto in passato, con un conseguente innalzamento del livello del mare. Si tratta di un processo complesso che coinvolge diversi fattori legati assieme dall’importanza dell’acqua per il nostro pianeta. Un pianeta più caldo significa, per l’oceano, perdita di ossigeno, maggiore acidificazione, ondate di calore marine sempre più frequenti e più intense.

La sicurezza alimentare

Nel mondo ci sono 7,8 miliardi di persone da sfamare e per farlo senza decimare le risorse del pianeta sarà necessario esplorare quante più opzioni possibili. Tuttavia, un’opzione significativa – pesce e frutti di mare – viene spesso trascurata nella pianificazione della sicurezza alimentare globale e nelle discussioni sulle diete future. La maggior parte della popolazione mondiale ha accesso a calorie adeguate, ma purtroppo 2-3 miliardi di persone soffrono di carenze di micronutrienti che compromettono lo sviluppo fisico e cognitivo. I tipi di pesce che vengono tipicamente utilizzati nei mangimi, come acciughe e sardine, forniscono anche acidi grassi omega-3 e vitamine essenziali (D, A e B) e minerali (calcio, iodio, zinco, ferro e selenio) ai consumatori. Puntare su una pesca e un’acquacoltura sostenibile, oltre che ad un consumo consapevole, sarà estremamente importantenei prossimi decenni

La connessione tra salute del mare e salute umana

Stiamo ora iniziando a renderci conto che la salute dell’oceano è fondamentale anche per la salute e il benessere umano. Esplorare queste relazioni è la base di una meta-disciplina scientifica emergente chiamata “Oceano e salute umana”. Questo campo di ricerca è intrinsecamente interdisciplinare e richiede collaborazione tra esperti in medicina e sanità pubblica; scienziati marini, ambientali e sociali; economisti; avvocati; politici, cittadini e molti altri. Esempi di questa stretta connessione è  il fatto che gli organismi marini sono una fonte eccellente di nuovi enzimi e sostanze chimiche, tra cui una varietà di metaboliti primari e secondari con attività biologiche significative. Inoltre, molti sono gli studi che dimostrano la connessione tra salute umana, sia fisica che mentale (wellbeing) e la vicinanza al mare. Alcuni ricercatori chiamano questa connessione “Blue gym effect”

Murales per il Mare

Quando scienza e arte si incontrano, accadono grandi cose.

Comitato Organizzatore

Francesca Santoro

IOC-UNESCO

Chiara Bidoli

RCS

Daniele Moretti

Sky TG24

Anne de Carbuccia

ONE PLANET ONE FUTURE

Diana de Marsanich

Giornalista green di F e Natural style, CairoEditore

Alessio Baghin

Università Tor Vergata

Mariasole Bianco

Worldrise

Livia Pomodoro

Teatro NO'HMA

Ospiti

Presentazione della giornata

Alessandro Vanoli

Storico e scrittore

9.00

Saluti istituzionali

Vladimir Ryabinin

Segretario Esecutivo della Commissione Oceanografica Intergovernativa

Ana Luiza Massot Thompson-Flores

Direttore Ufficio Regionale UNESCO per la Scienza e la Cultura in Europa

Livia Pomodoro

Presidente Spazio teatro No’hma

On. Sergio Costa

Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

Lamberto Bartolé

Presidente Consiglio Comunale

Massimo Gaudina

Head of the European Commission’s Regional Representation in Italy

Silvia Bartolini

Head of Unit Marine Environment and Water Industries - DG Environment European Commission

Rosalia Santoleri

Presidente COI

Claudia Sorlini

Vice Presidente Fondazione Cariplo

Alberto Martinelli

Presidente della Fondazione AEM-Gruppo A2A

9.30 - 9.40

Benvenuti sul Pianeta Oceano

Mariasole Bianco

Co-fondatrice e Presidente di Worldrise Onlus

9.40 - 9.50

Decennio delle Nazioni Unite delle Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile

Francesca Santoro

Specialista di Programma della Commissione Oceanografica intergovernativa dell’UNESCO

9.50 - 10.30

Panel “Il futuro è nell’oceano”

Max Casacci

Musicista Subsonica

Giusy Bettoni

Fondatrice e CEO C.L.A.S.S. (Creativity, Lifestyle And Sustainable Synergy)

Luca Panzeri

Responsabile R&D e Innovazione Qwarzo

Daniele Moretti

Caporedattore centrale di Sky TG24

Simona Roveda

Imprenditrice Lifegate

Moderatrice

11.00 - 11.40

Panel “Le tre tematiche del Decennio”

Simona Masina

Centro Euro-Mediterraneo per i cambiamenti climatici

Livia Pomodoro

Cattedra UNESCO Food: Access and Law, Università Statale di Milano

Antonio Pietroiusti

Professore Associato, Università di Tor Vergata

Diana de Marsanich

Giornalista germe di F e Natural Style, CairoEditore

Moderatrice

11.40 - 12.30

Panel “Insieme verso la generazione oceano”

Caterina Stagno

Direttore Esecutivo nucleo inclusione digitale della RAI

Arianna Mancuso

Ricercatrice e National Geographic explorer

Daniela Mainenti

Docente di Diritto Processuale Penale comparato dei Paesi Euro-Med e fondatrice di Donne di Mare

Pino Cuttaia

Chef pluristellato ristorante La Madia

Anne de Carbuccia

Artista e Presidente One Planet One Future

Fabio Ventoruzzo

Head of Corporate Responsability Thought Leadership & PublicAffairs, Axa Italia

Sabina Belli

CEO Pomellato e DoDo

Anne-Sophie Roux

Fondatrice di Tēnaka

Chiara Bidoli

Direttrice delle testate dell’area infanzia RCS

Moderatrice

12.30 - 12.45

La madrina dell’oceano - Intervista a Caterina Balivo

Caterina Balivo

12.45 - 13.00

Premiazione Oceanthon

Davide Villa

13.00 - 13.10

Saluti e conclusioni finali a cura di Alessandro Vanoli

Alessandro Vanoli

Storico e scrittore

14.00 - 14.30

Performance “Oceanbreath” di Max Casacci

Max Casacci

Scarica il programma completo

Evento ideato e organizzato dalla Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO (IOC-UNESCO) in preparazione per il Decennio delle Nazioni Unite dedicato Scienze del Mare per lo Sviluppo Sostenibile (2021-2030).

A cura di

Main partner

Evento realizzato grazie al contributo di

Comitato e partner scientifici

Con il patrocinio di

sotto l'Alto Patrocinio
del Parlamento europeo

Con il contributo di

In collaborazione con

Agenzie esterne

Media support

#decenniodelmare

#decenniodelmare

#decenniodelmare

#decenniodelmare

#decenniodelmare

#decenniodelmare

#decenniodelmare

#decenniodelmare